sardinia sailing cup fino al 10 novembre al molo ichnusa l’inclusive development programme della para sailing academy

Sardinia Sailing Cup fino al 10 novembre al molo ichnusa l’Inclusive Development Programme della Para Sailing Academy

I protagonisti della Para Sailing Academy della Sardinia Sailing Cup sono gli atleti e i coach provenienti da 11 nazioni che in questa tre giorni a Cagliari si confrontano

su attività tecnico – pratiche, hanno modo di approfondire diversi aspetti della formazione e si dedicano alle attività pratiche nello specchio acqueo tra la base di Luna Rossa Prada Pirelli Team al Molo Ichnusa e l’Ammiragliato della Marina Militare.

Arbus spopolamento

Spopolamento in Sardegna, il caso di Arbus

Il comune di Arbus, situato nella provincia del Sud Sardegna, sta affrontando una sfida demografica comune a molte parti d’Italia: lo spopolamento. Negli ultimi due decenni, la popolazione di Arbus è diminuita in modo significativo, passando da 7.012 residenti nel 2001 a 5.843 nel 2021. Questo declino demografico è il risultato di una combinazione di fattori, tra cui un saldo naturale negativo (più decessi che nascite) e un saldo migratorio negativo (più persone che lasciano il comune che quelle che si trasferiscono).

owc tharros

Al via la 12^ edizione dell’Open Water Challenge

Il 25 Settembre la suggestiva Sinis Sup Marathon

Sabato 24 al via la 12^ edizione dell’Open Water Challenge che per l’edizione 2022 si snoda in due fine settimana speciali: quello del 24-25 settembre con le prove e la Sinis Sup Marathon a cui parteciperà anche Cecilia Pampinella, neo campionessa d’Europa di Sup, mentre nel fine settimana del 1-2 ottobre l’organizzazione di Eolo Beach Sports porta in Sardegna il Gran Prix – Campionato Italiano di Wing Foil. 

Le acque del Golfo di Oristano ospitano ancora le grandi competizioni sportive. 

Scopri il programma della manifestazione: http://www.openwaterchallenge.it/owc2022/programmi-owc-fall-2022/ 

Sport, divertimento, musica e dj set in spiaggia: a Torre Grande si saluta l’estate con una festa lunga due week end. 

Sabato 24 settembre sarà la giornata dedicata alle attività amatoriali di Sup, Wingfoil, Windsurf, Hobie Cat e agli altri water board sports. Domenica 25 si entra nel vivo con la Long Distance di stand up paddle, l’ambitissima Sinis Sup Marathon che vedrà gli atleti e gli amanti della disciplina pagaiare nelle acque del Golfo di Oristano e nelle acque antistanti il suggestivo sito archeologico di Tharros, città fenicio-punica. 

La Sinis Sup Marathon è aperta a tutti: chi vorrà partecipare, dovrà iscriversi presso l’Eolo Beach Sports o sul sito http://www.openwaterchallenge.it/owc2022/iscrizione/ 

Si potrà prendere parte alla regata con tavole di ogni lunghezza che potranno essere utilizzate su due tracciati differenti: il primo, con distanza approssimativa 16 km (8,64 n.mi), con partenza dallo spiaggione da San Giovanni di Sinis, circumnavigando Capo San Marco, costeggiando il sito archeologico di Tharros, via via in un downwind a favore di corrente fino all’Eolo Beach Sports di Torre Grande;

Il secondo percorso, quello che si adatta agli amatori, avrà una distanza approssimativa 8 km, (4,31 n.mi): si partirà dalle acque antistanti l’antica città fenicio punica di Tharros, oggi sito archeologico fino a raggiungere la spiaggia di Torregrande. 

Entrambi i tracciati potranno subire variazioni in base alle condizioni meteo marine. Il percorso sarà configurato in base alle correnti e alle condizioni di sicurezza, delimitato da boe sia alla partenza che all’arrivo. 

Quella del 24 settembre sarà una giornata dedicata al Test-day con prove libere, avvicinamento alla specialità con scuola di wing-Sailing, attività d’intrattenimento e, in rapporto alle condizioni meteo, altre gare di Slalom e/o Long Distance alla portata di ogni livello tecnico, garantendo uno show altamente spettacolare. 

Spazio anche ai Match-Race di Windsurfing Vintage e Hobie Cat, nonché alla neonata disciplina velica del WingFoil con le attività amatoriali, dando vita ad un vero e proprio raduno di appassionati e neofiti con sport, intrattenimento e tanto divertimento. 

Sabato 1 e domenica 2 ottobre, l’Open Water Challenge e l’Eolo Beach Sports ospitano per la prima volta il Gran Prix – Campionato Italiano di Wing Foil CKWI 2022, questo fine settimana garantirà uno spettacolo nazionale con regate di alto livello. 

Foto Luca Piana e Gloria Musa

Gli agonisti si daranno battaglia nel Golfo di Oristano, sul classico percorso upwind/downwind o su circuiti racing, a discrezione del Comitato di Regata e in base alle condizioni meteo. Tutti raggiungeranno Torre Grande per contendersi i preziosi punti utili per scalare la classifica nazionale. 

Il titolo di Grand Prix accredita l’evento organizzato dall’Eolo Beach Sports tra i più rilevanti del programma annuale, conferendo prestigio e assicurando ai vincitori un montepremi oltre ai punteggi per la classifica assoluta. 

Tutte le informazioni sono reperibili sul sito www.openwaterchallenge.it e sulle pagine social Facebook e Instagram @ OWC Oristano.

Eddy Piana, organizzatore OWC. “A Torre Grande, con la Sinis Sup Marathon e il Campionato Italiano di Wing Foil chiudiamo un’altra grande stagione sportiva sotto il segno dell’Open Water Challenge, un contenitore di eventi che a maggio ha ospitato la Formula Kite Youth World Championship e che potrà riservarci grandi sorprese nella primavera del  2023. Ringraziamo gli enti istituzionali e gli sponsor che credono nel nostro lavoro.”

Sebastiano Cau, presidente Eolo Beach Sports. “Vivace e dinamica, la realtà di Eolo Beach Sports offre il grande spettacolo in diversi periodi dell’anno. Grazie ai tesserati e a quanti mettono in campo le proprie competenze per far sì che gli eventi siano sempre tra i più apprezzati dal mondo delle diverse discipline che abbracciamo: dal Kiteboarding al WingFoil, dal Windsurf al Sup fino ad arrivare al Beach Tennis. Siamo fieri e orgogliosi di ospitare i grandi mondiali e i campionati nazionali delle attività acquatiche e sulla spiaggia. Aggiungo con orgoglio che la settimana prossima la squadra di Eolo di Sup (FISW) sarà impegnata nel Trofeo Coni che si svolgerà in Toscana, team guidato dal nostro istruttore federale Giuseppe Carboni”. 

Sergio Cantagalli, direttore sportivo OWC. “Auspichiamo che le previsioni meteo siano dalla nostra parte. Abbiamo già numerose iscrizioni per la Sinis Sup Marathon, ampiamente richiesta dagli amanti, sia pro che amatori dello stand up paddle. E poi attendiamo l’arrivo dei campioni del Wing Foil che raggiungeranno la Sardegna da tutta Italia la settimana prossima per garantire un grande spettacolo.”

Foto Luca Piana e Gloria Musa

Al via la 12^ edizione dell’Open Water Challenge

CAMMINOS 1

“Camminos”, il trekking sul Montiferru ferito dal grande incendio

Il fuoco ha divorato molta vita, quassù, sul Montiferru. Era il 24 luglio 2021 e lo scirocco soffiava forte. In pochi giorni il rogo bruciò 20 mila ettari, toccando Santu Lussurgiu, Cuglieri, Scano Montiferro, Sennariolo, Tresnuraghes, Porto Alabe. I mezzi e le squadre a terra non bastavano per contrastare l’avanzata delle fiamme: nella sola giornata di domenica 25 luglio i canadair attivi sul Montiferru erano 8, con numerosi elicotteri, da mattina a sera si cercò di spegnere quel fuoco che dopo un anno ha lasciato ancora una grande ferita nera. 

 

Oggi, alle porte dell’autunno 2022, la neonata associazione Ispidientos di Santu Lussurgiu, ha voluto proporre un trekking leggero e adatto a tutti, proprio sulla cima del Montiferru, tra gli alberi anneriti, tra i cespugli di cui sono rimasti solo i rami scuri e alla base, accanto alle radici, riaffiora un verde rigoglioso e forte, è quello dei nuovi germogli. 

Pochi chilometri a piedi, su un territorio per lo più pianeggiante da cui ammirare sia la costa di Oristano, da San Giovanni di Sinis, passando per l’Isola di Malu Entu, fino a Santa Caterina, che il resto del Campidano, allargando la vista in lontananza fino al Gennargentu. 

“Camminos” è il trekking che tocca i sentieri che il fuoco ha riportato alla luce, che la vegetazione aveva protetto per decenni. Si tratta di percorsi noti alle memorie storiche del paese che il giovanissimo Francesco Gambino, studente del liceo scientifico, ha voluto tracciare e mappare sul suo dispositivo per poi raccontare ai partecipanti il suo sapere. 

“Su questi sentieri cerchiamo le tracce dell’uomo che ha vissuto queste montagne- racconta Francesco Gambino. “Si può notare cosa ha distrutto l’incendio, come distese di bosco e piante, e cosa è rimasto o cosa il fuoco ha portato alla luce, come le strutture nuragiche. Le montagne che il programma di Camminos attraversa e le sorgenti che tocca, donano un senso di identità alle persone del luogo- conclude lo studente di Santu Lussurgiu. Con Camminos attraversiamo Elighes ‘Uttiosos, sorgente simbolo del Montiferru, Monte Pertosu e Sa Rocca ‘e su Para, con le sue leggende e Sa Rocca Traessa, suggestiva roccia che si affaccia sul Campidano.”

“Per Ispidientos era un banco di prova: volevamo capire se le persone fossero pronte a tornare nei luoghi del grande incendio- spiega Mariano Lo Piccolo, presidente dell’associazione, “ci siamo riusciti e siamo soddisfatti”. Il prossimo appuntamento è quello del 23 ottobre 2022, consigliate scarpe adatte ai trekking, per informazioni: 3804640562 

mondiale-kiteboarding-sardegnaterraemare-torregrande

FORMULA KITE YOUTH WORLD CHAMPIONSHIP 2022

Era il favorito nella categoria U21, Maximilian Maeder, atleta di Singapore, ha vinto l’oro della Formula Kite Youth World Championship 2022. Dietro di lui l’argento del cinese Qibin Huang, medaglia di bronzo per l’Italia con Riccardo Pianosi. Tra le donne la battaglia è stata serratissima, oro per l’atleta del Team Polonia Nina Arcisz, argento per l’israeliana Maya Ashkenazi, bronzo per la francese Heloise Pegourie. Una grandissima Sofia Tomasoni del Windsurfing Cagliari ha concluso le regate con una straordinaria prestazione sfiorando il podio. 

Per la A’S Youth, che comprende gli atleti e le atlete tra gli U15 e gli U17, resta in testa lo svizzero Gian Andrea Stragiotti, seguito dal team Polonia con Jan Koszowski e Jakub Balewicz. 

Qui le classifiche: https://formulakite.org 

 

I campioni sono stati premiati dall’Assessore all’industria della Regione Sardegna Anita Pili, dal sindaco di Oristano Andrea Lutzu, dall’assessore allo sport Maria Bonaria Zedda, dal vice sindaco Massimiliano Sanna, dalla dott.ssa Lorenza Ripamonti, primo agente scelto della Questura di Oristano, dal Colonnello dell’Arma dei Carabinieri Erasmo Fontana, da Mirco Babini, Presidente della Federazione Internazionale del Kiteboarding IKA e Presidente di CKWI, Eddy Piana e Sebastiano Cau, presidente dell’ASD Eolo Beach Sports. 

 

Eddy Piana, organizzatore. “Continuiamo a lavorare per questi grandi eventi, l’edizione giovanile del Formula Kite World Championship 2022 conferma Torre Grande una località che può e deve puntare sul grande sport. Ringrazio la grande squadra Eolo per l’enorme lavoro svolto non solo in questa settimana di regate mondiali ma per il supporto presente anche nei mesi precedenti.”

 

Mirco Babini, Presidente della Federazione Internazionale del Kiteboarding  IKA e Presidente di CKWI (Classe Nazionale di Kiteboarding e Wingfoil). “Ennesimo successo per il campionato del mondo giovanile di Formula Kite appena terminato a Torre Grande. Le regate, tra le semifinali e le finali sono state ricche di suspance: nelle regate maschili il cinese Qibin ha dimostrato un ottimo livello anche con il vento leggero ai danni di Pianosi, italiano che comunque vince il bronzo. Max Maeder si conferma campione del mondo. 

Nelle semifinali si è vista Sofia Tomasoni veramente concentrata ad entrare nella fase finale dove ha lottato fino in fondo per il podio, purtroppo per un errore ha terminato quarta. 

Incredibile la vittoria che rimane in mano alla Polonia, ma questa volta con una grandiosa Nina Arcisz.”

 

Sergio Cantagalli, direttore sportivo. “E’ l’ennesimo grande successo che incorona il Golfo di Oristano e Torre Grande, ancora una volta abbiamo portato a casa un grande successo. Essere riusciti a completare il programma di gare della manifestazione stessa è stata per noi una grande soddisfazione. Abbiamo lavorato a pieno ritmo con il team internazionale IKA, dimostrando il nostro valore organizzativo, confermando il nostro standard di lavoro, sempre ad alti livelli. Grazie a tutti e alla prossima avventura.” 

mondiale-kiteboarding-sardegnaterraemare-torregrande

 Sea & Kite Fest al World Village. Mentre gli atleti del Campionato Mondiale Giovanile di Kiteboarding si sono sfidati per contendersi le giornate di gare, nei pomeriggi di sabato e domenica si sono svolti i talks, interviste con gli esperti della Fondazione Med Sea, e le aziende a loro collegate, è intervenuto Andrea Camedda, biologo marino del CreS che ha parlato del lavoro che c’è dietro il salvataggio degli esemplari di Caretta Caretta. Spazio allo sport con il professor Salvatore Melis dell’Università di Cagliari e Antonio Ricciu del Ceas di Oristano. 

Elisabetta Sanna e Kevin Kok hanno intervistato anche i rappresentanti dell’Area Marina Protetta Penisola del Sinis, Isola di Mal di Ventre, l’IMC – International Marine Centre di Torre Grande, Legacoop, Flag Pescando. Ci sono stati poi i collegamenti live con l’olimpionico di canottaggio Stefano Oppo e il tecnico olimpionico della Federazione di Canoa e Kayak Stefano Loddo. 

 

Sul lungomare e sulla spiaggia spazio alle attività sportive con Decathlon, partner del  “Formula Kite Youth World Championship 2022”, l’Asd Eolo con il beach tennis. Presenti anche le associazioni Crossfit Costa Ovest Oristano, Calistenia by Street Workout Oristano, Gymnica Oristano la Sardinia Surf School ha presentato le sue attività di skate, sarà presente anche la scuola di surf  Is Benas Surf Club e di kitesurf Kite’n’Di e la Sardegna Footvolley. Da Is Arenas e Desenzano del Garda è arrivata l’associazione Indigo Yoga, Sup Surf Explore e da Alghero arriverà l’associazione Sup Ventura. 

La diretta streaming. Le fasi finali di questo grande Campionato del Mondo Giovanile di Kiteboarding si sono seguite in diretta con commento tecnico in inglese sui canali social @ owc_oristano @ sardegnaterraemare e @ formula kite e @ la nuova sardegna.

Chantal Pistelli FISW Adaptive

FISW Adaptive Surf all’ ISA world Parasurfing World Championship Quinto Giorno

I primi finalisti in più divisioni sono stati definiti a completamento del terzo giorno di competizione del campionato mondiale di Parasurf 2021 a Pismo Beach ISA. 
In condizioni difficili dettate dal maltempo, anche Chantal Pistelli ha dovuto cedere il passo alla scalata verso le finali, in un secondo round che l’ha vista indubbiamente migliorare in prestazioni e punteggi, ma ancora non sufficienti alla qualifica per la finale.
 
“Il livello in acqua é molto alto. Le altre ragazze surfano davvero bene, e questo é motivante per la mia progressione nello sport. C’è una bella atmosfera tra tutti noi e ciò rende l’esperienza ancora più entusiasmante”.
 
Ora le speranze del tricolore sono rivolte ai due portacolori nella categoria non-vedenti VI1, Matteo Fanchini e Matteo Salandri, entrambi ancora in  gara e programmati per il secondo round di oggi.
 
Chantal Pistelli FISW Adaptive

Chantal Pistelli a Pismo Beach

Matteo Salandri sarà il primo in azione, nella batteria programmata per le ore 10:30 (in italia 19:30) a lui basterebbe migliorare il suo punteggio e guadagnare 2 posizioni.
Per Matteo Fanchini un escalation un po più ardua, sono infatti 5 le posizioni che lo distaccano dalla qualifica, ma non é ancora detta l’ultima parola! Programmato nella 3’ batteria della sua classificazione scenderà in acqua alle 11:10 locali (nonché 20:10 in Italia)
 
Potrete seguire la prova di Matteo e Matteo in LIVE al link : 

Chantal Pistelli in azione

1

Swim For Dolphins, la grande impresa a nuoto per i cetacei del Mediterraneo

Impresa mai tentata prima: 3 nuotatori Master FIN circumnavigheranno l’isola di Caprera – La Maddalena (SS) totalizzando 23 km per circa 8 ore di nuoto, il primo giorno utile dal 6-10 settembre
pv
⇒ I fondi raccolti saranno devoluti all’ass.ne SEA ME Sardinia Onlus per l’acquisto di un’imbarcazione per svolgere attività di ricerca, divulgazione e sensibilizzazione sui cetacei del Mar Mediterraneo.
⇒ L’evento conclusivo per incontrare le istituzioni, i partner e la cittadinanza si terrà il 10 settembre da Zi Antò, Punta Tegge – La Maddalena.

La Maddalena – Swim for Dolphins è una nuotata di beneficenza a favore dei cetacei del Mediterraneo. L’idea nasce dal desiderio di tre amici veneti, nuotatori Master FIN – Franscesco Baldan, Riccardo Tigli e Marco Schilirò – di aiutare l’associazione SEA ME Sardinia Onlus (SEA ME) – che si occupa dello studio, conservazione e divulgazione sulle balene e delfini del Mar Mediterraneo – ad acquisire una imbarcazione per poter svolgere attività di ricerca ed educazione ambientale sui cetacei. I nuotatori si sfideranno in un’impresa mai tentata prima: circumnavigare a nuoto l’isola di Caprera, La Maddalena (SS) – totalizzando approx. 23 km per circa 8 ore di nuoto consecutivo in acque libere. La manifestazione si svolgerà il primo giorno utile di bel tempo tra il 6 e il 10 settembre, con partenza a Cala Garibaldi ore 6:00.
I fondi raccolti saranno devoluti interamente a SEA ME per l’acquisto di un’imbarcazione che consentirá ai ricercatori di svolgere con costanza e autonomia attività di ricerca, divulgazione e sensibilizzazione sull’importanza della risorsa mare e in particolare sui cetacei nelle acque dell’arcipelago di La Maddalena e nelle Bocche di Bonifacio.

La manifestazione conta sul patrocinio di numerose istituzioni e enti regionali e locali quali: la Regione Sardegna, il Comune di La Maddalena, il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, la Federazione Italiana Nuoto, il Centro Velico Caprera, Porto Rafael e molte altri.

L’appello al mondo delle imprese ha raccolto ottimi risultati. Lantech Longwave del Gruppo Zucchetti – azienda advisor che progetta gestisce e integra soluzioni e servizi tecnologici innovativi, sicuri e performanti – è stata la prima realtà che ha voluto sostenere l’iniziativa. Il Consorzio Puntaldia, ha scelto di contribuire al raggiungimento di questo obiettivo ambizioso organizzando inoltre un appuntamento divulgativo sui cetacei per i propri consorziati. Puntaldia è un consorzio esclusivo di rara bellezza, e rappresenta una scelta di qualità, privacy e sicurezza per i propri clienti.
Anche Sardinia DreamWedding, Evotek e la filiale di La Maddalena del Conad, hanno voluto dare un importante contributo alla causa.

Swim for Dolphins è inoltre gemellata con l’iniziativa “RigenerArte”, la prima mostra di arte diffusa ‘Cracking Art’ organizzata da Nhood nelle Gallerie Sardegna, la nuova insegna che identifica il network dei quattro centri commerciali Nhood dell’Isola, Olbia Mare – Olbia, I Fenicotteri – Santa Gilla/Cagliari, Porte di Sassari – Sassari e Marconi – Cagliari. Questa mostra, in cui l’arte incontra la sostenibilità, si fonda sull’idea che rigenerare la plastica e renderla arte significa sottrarla alla
dispersione nell’ambiente, donandole nuova vita. Gallerie Sardegna sostiene Swim for Dolphins dando cosi un contributo tangibile alla tutela e valorizzazione della risorsa mare, in linea con i valori di sostenibilità e rispetto per l’ambiente, che sono fondamentali per Nhood. (galleriesardegna.it)

I nuotatori saranno dotati di attrezzatura Arena e saranno scortati per tutta la durata della manifestazione da due gommoni messi a disposizione da due importanti realtà di La Maddalena:
Ass.ne Acque Libere e il Club Nautico di La Maddalena.

Infine, è prevista una cerimonia conclusiva dove gli atleti e i rappresentanti di SEA ME incontreranno le istituzioni e i partner che hanno sostenuto Swim for Dolphins, alla presenza della stampa, per ringraziare del loro prezioso supporto e aggiornare tutti sull’andamento della raccolta fondi e dei progetti futuri. L’evento, celebrativo e divulgativo, si terrà nella bellissima e storica location di Zi Antò a Punta
Tegge, messa a disposizione dai proprietari per l’occasione, dove gli ospiti potranno gustare specialità tipiche sarde donate da aziende locali (es. i formaggi di CAO Formaggi).

La campagna di raccolta fondi è ancora aperta: tutti possono donare a questo link
https://gofund.me/86560b8a

sito Sea Me Sardinia https://www.seame.it/
IG SEA ME Sardinia https://www.instagram.com/seame_sardinia/
FB SEA ME Sardinia https://www.facebook.com/seamesardinia/
IG Swim for Dolphins https://www.instagram.com/swim_for_dolphins/